Menu Chiudi

Coaching

Cosa è il Coaching

Il Coaching è nato originariamente come metodo per gli atleti di alto livello, che non avrebbero potuto migliorarsi solo grazie all’allenatore, dato che lui stesso non aveva più esperienza di loro. Come fare in questi casi? Gallwey, il primo a introdurre il Coaching, diceva che sul campo da tennis gli avversari sono due: l’altro atleta e noi stessi… con i nostri meccanismi, abitudini, approcci che ci limitano.

Durante le sessioni, il metodo del Coaching punta a raggiungere gli obiettivi professionali o privati basandosi sulla presa di consapevolezza di cosa possiamo migliorare da soli e come possiamo farlo. Il Coach non risolve i problemi perché il Coachee (il cliente) acquisisce l’autonomia per affrontarli da sé.

Il percorso è composto da poche sessioni (circa 4 – 8) precedute da una sessione iniziale che serve a Coach e Coachee per fare chiarezza sul metodo, per capire se il Coaching è davvero ciò di cui c’è bisogno.
Le sessioni possono anche essere da remoto.

target 1 - Life, Teen e Business Coaching

Non basta definirsi coach per fare Coaching. Esiste una norma UNI che regolamenta il servizio di Coaching in Italia, la UNI 11601:2015:
“Il Coaching è un processo di partnership finalizzato al raggiungimento degli obiettivi definiti con il Coachee (il cliente) mediante la valorizzazione e il potenziamento delle sue risorse, capacità personali e competenze. Queste influenzano il potenziamento dei risultati e, più in generale, il benessere del Coachee.”

Leggi: “Consigli – quando ci vogliono e quando no?”

Leggi: “I benefici e l’efficacia del Coaching” – Il Sole 24 Ore

Cosa NON è

Il Coaching è un metodo di sviluppo personale da non confondere con la consulenza, il mentoring, la formazione o la terapia. Il Coaching è una professione non sanitaria esercitata secondo la legge n°4/2013.
– il Coach non suggerisce soluzioni ai problemi
– il Coach non valuta e non giudica

Note legali

In Italia il Coaching è disciplinato dalla norma UNI 11601/2015 la quale definisce i confini del servizio. La normazione è prevista dalla Legge n°4 del 14 gennaio 2013, che provvede a una regolamentazione delle professioni non organizzate in ordini.