PAOLO TACCONI Work-life balance Coaching
Work-life balance Coaching
Suonando lungo il fiume

Work-life balance per un lavoratore dipendente

Uno dei principali problemi di equilibrio tra lavoro e vita privata per un dipendente è la fatica a trovare tempo sufficiente sia per il lavoro che per le responsabilità personali. Ciò può portare a sentimenti di sopraffazione e stress nel tentativo di destreggiarsi tra le diverse esigenze.

Un altro problema che impatta sul work-life balance è la pressione per essere costantemente disponibili e connessi al lavoro, anche al di fuori del normale orario lavorativo. Ciò può portare a una perdita di confini tra lavoro e tempo personale che può far sentire come se si fosse sempre “in allerta”.

Un’altra difficoltà frequente è la mancanza di supporto o comprensione da parte del datore di lavoro delle esigenze extralavorative. Per esempio la possibilità di assistere i figli o i familiari. Quando un dipendente ritiene che il proprio datore di lavoro trascuri i suoi bisogni nella vita privata, può nascere frustrazione e risentimento.

Infine, i problemi possono anche essere causati da una mancanza di controllo sul proprio carico di lavoro o sugli orari. Quando aumentano le responsabilità o vengono chiesti straordinari, può essere difficile trovare il tempo per attività personali o hobby.

Che impatto ha il Coaching

Il Coaching può avere un effetto significativo sull’equilibrio tra lavoro e vita privata, perché fornisce strumenti e strategie per gestire efficacemente il proprio tempo e le proprie energie.

Un Coach supporta nella ricerca o nella comprensione delle proprie priorità e, di conseguenza, nel creare un piano per allocare il proprio tempo e le proprie energie. Ciò può implicare la delega di compiti, la ricerca di modi per essere più efficienti sul lavoro o una strategia per definire con più chiarezza i confini tra lavoro e tempo libero.

Inoltre, il Coaching permette di esplorare i propri valori e obiettivi, identificando meglio le aree della propria vita in cui l’equilibrio è da migliorare.

Il percorso è anche un supporto continuo per rimanere in pista e fare progressi verso i propri obiettivi nel lavoro, senza trascurare l’ambito personale. Di solito include anche dei momenti di valutazione dei progressi per introdurre eventuali cambiamenti di rotta, se necessari.

Si tratta di una crescita verso scelte lucide e consapevoli sulle strategie per impiegare il proprio tempo e dare priorità ai propri impegni.

Se senti che il Coaching può esserti utile, contattami

Come inizia un percorso di Coaching?

Ho scritto un piccolo riassunto con i primi passi, in base alle domande che ho ricevuto